Quando consiglio uno shiatsu

Dolori e tensioni

by Sabine Weiße pixelio.de

Dolori e tensioni sono dovuti a blocchi lungo i meridiani. Sono un segno che il qi, l’energia corporea, ristagna e non riesce a fluire bene. Le cause di un tale blocco possono essere la postura, tensioni emotive oppure traumi e logoramento. Lo shiatsu può aiutare a sciogliere questi blocchi e calmare i dolori, anche se sono molto profondi e cronicizzati.

Disturbi e disequilibri

Per molti problemi di salute la medicina occidentale offre soltanto soluzioni sintomatiche: spesso i mal di testa, i disturbi delle mestruazioni, del sonno o della digestione possono soltanto essere fatti tacere, ma senza risolvere il problema di fondo. Secondo la medicina cinese in molti di questi casi la causa dei disturbi sta in uno squilibrio energetico, il quale tramite lo shiatsu potrebbe essere migliorato. E’ necessario però che i disturbi siano stati chiariti da un medico e che lo shiatsu accompagni una eventuale terapia e non la sostituisca.

Rilassamento

Per molte persone è troppo difficile entrare in uno stato di profondo rilassamento senza l’aiuto di altri. Durante una seduta di shiatsu invece riesce molto più facile rilassarsi. Prima di tutto il rilasssamento dell’operatore di shiatsu si trasmette direttamente al suo cliente. Inoltre la pressione profonda e regolare nel ritmo della respirazione aiuta a centrare i pensieri e rilasciare le tensioni. Io personalmente lavoro sempre senza musica, perchè ritengo il silenzio essere molto prezioso.

Contatto

Il contatto fisico è un bisogno, che per molte persone è difficile accontentare. Il contatto di un bravo operatore shiatsu ha in più una qualità energetica particolare: tramite la centratura, la respirazione profonda e la postura rilassata il qi si dirige maggiormente verso le sue mani; si crea così un contatto profondo, difficile da descrivere a parole. Prima di ogni seduta shiatsu pratico il qigong, perchè soltanto con un qi forte e fluido riesco a creare questo contatto profondo.

Scoperte

Molti dei miei clienti alla prima seduta di shiatsu hanno la sensazione di aver fatto una scoperta. Scoprono punti, linee e sensazioni, di cui non erano stati consapevoli prima. Provano come la pressione di certi punti del corpo si fa sentire altrove, come fosse un eco; oppure scoprono che la pressione di certe zone  del corpo suscita emozioni e ricordi, che altrimenti sono difficili da risvegliare. Lo shiatsu aiuta a scoprire un lato diverso del nostro corpo e ci insegna anche come trattarlo.

Nessuna terapia

Lo shiatsu in Italia non è riconosciuto come una terapia. Io personalmente sono piuttosto d’accordo con questa impostazione. Ciò non significa ovviamente che una seduta di shiatsu non abbia effetti terapeutici, ma questi effetti il più delle volte sono sparpagliati in ambiti diversi e non specifici e mirati, come noi generalmente vorremmo aspettarci da una terapia. Se per esempio una persona decide di fare una serie di sedute di shiatsu per un dolore alla schiena, potrebbe succedere che ancora prima di un miglioramento della schiena, migliorino il suo umore, la sua digestione e la sua stanchezza mattutina. Anche nell’eventualità che il mal di schiena permanga, lo shiatsu ha quindi raggiunto il suo scopo.

Tutti i trattamenti e le consulenze mirano unicamente al mantenimento di salute e benessere. Non hanno scopi terapeutici e non possono sostituire la visita o il trattamento da parte di un medico o altro personale medico qualificato.