Cucinare per lo yang

Potrebbero interessarti anche...

5 Risposte

  1. Lena Tritto ha detto:

    Mi viene in mente un’altra ricetta tradizionale e molto amata il kebab che nella versione araba si fa con la carne di montone e tante spezie piccanti e quindi davvero molto yang e viene accompagnato con salse che sono decisamente più rinfrescanti e adatte per ancorare lo yang come la salsina di yogurt aglio e menta, la salsa di tahin (crema di sesamo e tanto limone)e la salsa di melanzane e pomodori di tradizione persiana, oltre che tutte le verdure crude che vengono servite in abbinamento. Ovviamente in quello che ho scritto mi riferisco a ricette tradizionali di casa non alle pallide imitazioni che si vedono nelle kebabberie sparse per l’Italia…

  2. maria grazia turci ha detto:

    carissima Karin complimenti per la capacita di chiarezza oltre alla competenza !il problema a volte si pone per quei pz che hanno poco qi sulla superficie perche imbrigliato dentro magari da calore umidita .Di solito si parte con dieta per calore umidita ma siccome i tempi di reazione sono in genere lunghi questi intanto si ammalano tutto l’inverno e sentono molto il freddo .Mi sembra quindi interessante un approccio dietetico che preveda la possibilita di muovere il qi verso l’esterno senza pero’ aumentare il calore umidita interno ,certo un lavoro da equilibrista …Consigli ?

    • Karin ha detto:

      Ciao Maria Grazia,
      è vero, a volte sembra dover fare l’equilibrista.
      Io nelle situazioni complesse con quadri contrastanti cerco di capire se sia possibile accontentare tutte le esigenze contemporaneamente o se sia invece necessario dividere la strategia in più fasi successive. Questo dipende in prima linea dalla gravità dei singoli quadri, ma molto anche da disponibilità e possibilità del cliente. Nel caso che riporti tu (Umidità-Calore con un deficit di qi/weiqi) magari è possibile drenare l’Umidità-Calore e nel contempo tonificare il qi (inclusi qi di Milza e weiqi), stando molto attenti a non riscaldare troppo per non peggiorare il Calore presente. Ci sono alimenti capaci ad unire queste esigenze, p.es. il grano saraceno, il tofu, i fagioli mung, molti pesci… Se invece si decide di concentrasi in un primo momento più sul drenaggio di Umidità e Calore usando un’alimentazione anche più estrema, questo ovviamente potrebbe peggiorare la situazione del qi e dello yang, con le conseguenze che descrivi. E’ una scelta pericolosa quest’ultima, perchè senza un qi forte anche tenere lontani Umidità e Calore diventa difficile. Se però si decide per questa strategia, allora si potrebbe cercare di tonificare qi e yang con altri strumenti, per esempio con movimento fisico, respirazione, qigong, metodo kneipp o saune (fatte correttamente!).

      Un caro saluto
      Karin

  3. Rosy Mazzetti ha detto:

    Grazie Karin molto interessante .Smak
    Rosy

  4. teresa ha detto:

    Grandeee! Sempre molto interessante l’articolo!
    un abbraccio fortissimo
    teresa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.